Dannati – Glenn Cooper

Qualcosa si è rotto in questo libro.

Ho iniziato viaggiando come un treno tra le pagine. Le ho macinate, sempre più entusiasta.

Poi, da un certo punto in poi… Mi son bloccata, o meglio, ho iniziato a rimuginare su tutte le pecche di questa storia, sui difetti che da micro son diventati macro.

La base è veramente niente male: un esperimento scientifico andato male, e la dottoressa Loughty scompare nell’Oltre.

Solo che nessuno lo sa, si fanno delle ipotesi e John Camp parte, con lo stesso esperimento, per andare a riprenderla.

Ma poi, nell’Oltre, tutto diventa difficile. Tolti i classici ostacoli a che John recuperi Emily, ma anche il suo essere troppo forte, troppo intelligente, troppo strategico, un classico supereroe senza super poteri.

Senza contare la mole spaventosa di personaggi storici nell’Oltre. Passi per i “classici” famosi, ma alcuni sono troppo leali, troppo onesti e troppo buoni.

E sì, l’Inferno di Cooper ha poco a vedere con la religione, ma questo è tutt’altro opposto.

E l’idea che all’Inferno si mangi, si beva, e si continui a uccidere, senza mai morire di nuovo, non so perché alla fine mi ha un po’ disturbato.

Tutto sommato il libro non è male, godibile, divertente, ma lontano dall’idea originale e meglio sviluppata de La biblioteca dei morti.

Ho trovato i personaggi piatti, bidimensionali, o a volte addirittura monodimensionali. Anche i protagonisti. E credo che sia perché è stata messa troppa “carne al fuoco”.

Quando si arriva alla fine è palese che si prepara un’altra trilogia, o almeno un altro libro. E allora perché non sfruttare meglio e rendere più fluido e meno superficiale quest’inizio?

Non mi ha convinta pienamente, pur meritando ancora 3 stelle, la terza è veramente stiracchiata.

Ah, una piccola osservazione: cos’è questa fissa per l’Inferno e la dannazione eterna che gli scrittori hanno, ultimamente?

 Immagina di trovarti all’improvviso in un mondo simile al nostro, ma completamente diverso.
Un mondo dove sono confinati tutti i malvagi vissuti sulla Terra dall’inizio dei tempi.
Un mondo dove tu sei l’unico «vivo».
Quel mondo è l’Inferno e tu hai un solo obiettivo: tornare a casa.

Lo chiamano Oltre. Alcuni sono appena arrivati in quel mondo così simile al nostro eppure così diverso. Altri invece sono lì da secoli e sono ormai indifferenti alla perenne coltre di nubi che nasconde il sole e all’atmosfera cupa che li circonda. Ma ognuno di loro condivide lo stesso destino: dopo essere morti, sono stati condannati per l’eternità. Sia che abbiano scritto a caratteri di fuoco il loro nome nel grande libro della Storia – tiranni sanguinari, sovrani spietati, criminali di guerra – sia che nel corso della loro oscura esistenza si siano macchiati di colpe incancellabili, adesso sono tutti relegati in quel luogo maledetto. Tutti, tranne John Camp. Lui è «vivo», ed è lì per sua scelta. Perché ha giurato di salvare la donna che ama. Durante un audace esperimento di fisica delle particelle, la dottoressa Emily Loughty è scomparsa nel nulla e, quando si è deciso di ripetere il procedimento per capire cosa fosse successo, John si è posizionato nel punto esatto in cui lei era sparita e… in un attimo è stato catapultato all’Inferno. E ora deve affrontare un mondo sconosciuto e ostile per ritrovare Emily e riportarla indietro. Ma il tempo a sua disposizione è poco, e tutti e due rischiano di rimanere per sempre prigionieri nella terra dei Dannati…

 

Titolo: Dannati

Autore: Glenn Cooper

Traduttore: Paolo Falcone

Edizione: Editrice Nord, 2014, Hardcover

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...