Preferirei insegnare in una scuola (e non credo ci sia niente di peggio), piuttosto che sposare un uomo che non mi piace

Jane, o mia Jane… Bello anche se incompiuto, la tua Emma Watson è quanto di più bello tra le figure femminili si possa trovare.

Una via di mezzo tra Elizabeth Bennet e Emma Woodhouse, Emma Watson è una donna che sa quel che vuole, sfortunata come le eroine di Jane Austen ci hanno abituato, intelligente e arguta come solo una donna con delle difficoltà in un’epoca già complicata di suo può essere.

Breve, simpatico, divertente e decisamente Austeniano.

 Robert Watson: “Mai affidare del denaro a una donna. Ho sempre detto che avrebbe dovuto intestarti qualcosa, subito dopo la morte del marito”
Emma: “Ma ciò significava affidare a me del denaro, e anch’io sono una donna”

Devo ringraziare la Newton and Compton, anche se effettivamente questo racconto incompiuto avrebbero potuto inserire in una raccolta Austeniana, ma queste piccole perle, a piccoli prezzi, valgono veramente la pena.

Titolo: I Watson

Autore: Jane Austen

Traduttore: Daniela Paladini

Edizione: Newton Compton, Live Deluxe, 2014, Hardcover

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...