Francis Scott Fitzgerald e l’amore.

Quando ho letto Il Grande Gatsby, la sensazione iniziale è stata quella di aver perso qualcosa di fondamentale per capirlo, poi di aver letto il libro più sottovalutato della storia.

Con il passare del tempo, invece, mi sono resa conto di aver avuto un colpo di fulmine per uno scrittore senza averlo per il suo libro.

Perché il modo di scrivere di Fitzgerald è meraviglioso, perché ti dice la cosa più banale del mondo ma te la sa dire nel modo più poetico.

Perché l’amore di Gatsby per Daisy è quello che tutti vorremmo sentire e provare, e l’indifferenza di Daisy per il mondo è quella che tutti alla fine ci troviamo a provare qualche volta nella vita.

E poi, arriva Luhrmann. Che aveva portato i Queen al Moulin Rouge, e che porta l’hip hop nella New York degli anni 20.

E DiCaprio, che è Jay Gatsby in maniera quasi perfetta, che è l’incarnazione di quello che Fitzgerald descrive.

Insomma, si è capito che alla fin fine mi sono innamorata anche di Gatsby?

Sono arrivata a Fitzgerald tramite Tom Hiddleston in Midnight in Paris, rimarrò con Fitzgerald grazie a DiCaprio.
E poi uno dice che il cinema non è più veicolo per la lettura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...