Il Maestro e Margherita

  Nella Mosca degli anni ’30 arriva Satana in persona e sotto le spoglie di un esperto di magia nera,   accende una girandola di eventi tragicomici.

 

 

 

 

 

 

Chi mi conosce sa, perché ho ampiamente rotto le scatole a tutti, quanto mi è costato finire questo libro.

Dietro una storia come questa si nascondono tante piccole storie, che ruotano attorno a questi strani personaggi, e che finiscono inevitabilmente per intrecciarsi.

Forse quello che turba di più, o almeno che ha fatto pensare me, è il racconto della storia di Pilato, dalla prospettiva di Pilato stesso.

Il senso di colpa che continua ad accompagnarlo fino ai nostri giorni per quella condanna, si ripercuote poi su ognuno di quelli che, di questa storia, vengono a conoscenza.

Il caos, portato dal “mago” e dai suoi assistenti è palpabile e cresce con il passare delle pagine. Non si tratta solo di caos fisico, ma del caos nella vita di ognuno di quelli che ci entrano in contatto: gente che si fa corrompere, che accetta quel denaro e i compromessi, o anche gente, come Margherita, che accetta molto meno per avere la felicità, lei rivuole il suo Maestro.

Il libro mi è piaciuto molto, proprio per le mille sfaccettature e per quello scorcio dell’ironia di Bulgakov e dell’epoca stalinista (questo chiamarsi l’un l’altro “cittadino”), l’intreccio è condotto con molta maestria, e ogni volta che inizi un nuovo capitolo ti chiedi dove sarà il gatto nero, e a chi toccherà cedere alle lusinghe (e neanche così tante) del diavolo, che tutti continuano a usare nei loro discorsi.

Certo è che, per quanto non siano presenti grandi scene di violenza, è enorme l’angoscia che ha esercitato su di me questa lettura.

Forse dovrei rileggerlo. Ma solo quando sarò più calma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...