Mr. Gwyn – Alessandro Baricco

Dopo tanta fatica, e una lunga introspezione, sono arrivata all’ultima pagina di Mr. Gwyn.

Un libro breve ma lungo, intenso ma leggero, ingarbugliato ma semplice.

Jasper Gwyn è… non so definirlo. So che chiudere questo libro mi ha provocato un brivido, e non solo perché mi ha lasciato qualcosa, ma perché io ho lasciato qualcosa di me in quell’ultima pagina, oltre alle lacrime.

Ed è la prima volta che un libro di Baricco mi fa piangere. Non escludo che sia colpa della mia ipersensibilità, e non dico che questo libro sia il migliore di Baricco, per me Oceano Mare è decisamente imbattibile, ma probabilmente è quello che entra dentro a un livello diverso. Ti costringe a pensare.. E non semplici pensieri, ma pensi a te, alla tua “casa” e a ciò che ti piace. E poi ti rendi conto che vivi una situazione particolare…

Una situazione nota a molti umani ma non per questo meno dolorosa: ciò che solo li fa sentire vivi è qualcosa che però lentamente è destinato ad ammazzarli. 

D’altra parte, “fare il ritratto a qualcuno è un modo per riportarlo a casa“. E io avrei proprio bisogno di tornare a casa.

Jasper, me lo fa un ritratto? :)

– Le storie non sono ritratti.

– Jasper Gwyn pensava di sì. Un giorno che eravamo seduti in un parco, mi spiegò che tutti abbiamo una certa idea no noi stessi, magari appena abbozzata, confusa, ma alla fine siamo portati ad avere una certa idea di noi stessi, e la verità è che spesso quell’idea la facciamo coincidere con un certo personaggio immaginario in cui ci riconosciamo. Tipo uno che vuole tornare a casa ma non trova più la strada. O un altro che vede le cose sempre un attimo prima degli altri. Ma è impreciso. Non siamo personaggi, siamo storie. Ci fermiamo all’idea di essere un personaggio impegnato in chissà quale avventura, anche semplicissima, ma quel che dovremmo capire è che noi siamo tutta la storia, non solo quel personaggio. Siamo il bosco dove cammina, il cattivo che lo frega, il casino che c’è attorno, tutta la gente che passa, il colore delle cose, i rumori. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...