La crisi si sente perché sono tutti “dissoccupati”

Partecipare al Congresso Generale del sindacato di papà mi fa sentire adulta e bambina allo stesso tempo.

Sono adulta, perché in un congresso di questo tipo si parla sempre di cose serie: la crisi, il lavoro che non c’è, le difficoltà che i datori di lavoro danno.

Ma bambina, perché mi conoscono tutti da quando ero una ragazzina, mi sorridono, mi salutano quasi come allora. E scalda il cuore sentirsi sempre la “piccola” in determinate occasioni. Non perché io sia effettivamente la più piccola, ma perché loro mi sentono come tale, mi hanno vista crescere. Mi hanno visto lavorare e avere a che fare con loro in altri termini e condizioni.

Ed è come tornare a quegli anni in cui sei una ragazzina che passa a salutare papà in ufficio e trova solo sorrisi e zero problemi.

Mi sento ancora troppo legata al passato per andare avanti come dovrei. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...