Baciami ancora e ammazza il vitello grasso.

Perché ultimamente mi sento tanto il fratello grande della parabola del Padre Buono.

Sarà pure buono questo padre ma è troppo buono. 

Mia sorella ha veramente avuto tutto, ha potuto scegliere liberamente cosa fare, sia a scuola, sia dopo essersi diplomata.

Se n’è andata all’università fuori, è tornata, è stata a casa senza far niente, ora fa la sua bella accademia.

E io? Io no. Un po’ per accontentare papà, un po’ perché pensavo fosse la mia strada, mi trovo invischiata in questa facoltà. Invischiata. Prigioniera.

E non riesco a liberarmi, non riesco a uscire. 

E inoltre, mia sorella non mi rivolge la parola. Lei a me. Come se io fossi la causa di tutti i suoi problemi e non il contrario.

Ho un vaffanculo incastrato nella gola. E la rabbia che preme per farlo uscire. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...